Società Medico-Chirurgica BelluneseSOCIETA' MEDICO CHIRURGICA BELLUNESE

 

CORSO DI AGGIORNAMENTO

sabato 14 marzo 2009, ore 8.30
Alcol, vita e lavoro:
la rete di relazioni dei medici del territorio

8.30-9.00 Iscrizione, saluto ai partecipanti e apertura dei lavori

Moderatore Dott. Domenico Scibetta
Direttore sanitario ULSS 2 Feltre

9 - 9.40 Alcolismo: clinica, laboratorio e terapia dell’alcolismo acuto e cronico
Dott. Mario Salvagnini

Direttore UOC di Gastroenterologia ULSS 6 Vicenza

9.40-10. 20 I percorsi riabilitativi: l’esperienza dei SERT nei percorsi di recupero e riabilitazione
Dott. Alfio De Sandre

Direttore UOC SERT ULSS 1 Belluno

10.20-10.30 Discussione

10.30-10.45 Pausa caffè

10.45-11.15 Le conseguenze dell’alcoldipendenza sul rapporto di lavoro: la normativa vigente, i risvolti medicolegali, gli interventi di prevenzione
Dott.ssa Nicoletta De Marzo 
(sostituto Dott. ssa Daniela Marcolina)
Responsabile SPISAL ULSS 2 Feltre

11.15-11.45 Proposta di protocollo d’intesa per la lotta all’alcol nella provincia di Belluno: la rete sanitaria nella lotta contro l’alcol
Dott.ssa Daniela Marcolina

Responsabile SPISAL ULSS 1 Belluno

12.00-12.40 Gli interventi di promozione della salute nella regione Veneto: la rete sanitaria nella lotta all’alcol
Dott.Emilio Cipriani (
sostituto  Dott.ssa Nicoletta De Marzo)
Responsabile Promozione della salute negli ambienti di lavoro ULSS 21 Bussolengo

12.40-12.50 Discussione, comunicazioni libere di medici ed associazioni

12.50-13 Test ECM

13.00- Chiusura dei lavori

13.15 Colazione di lavoro

Sala Guarnieri - Pedavena

La Carta Europea sull'alcol (1995) evidenzia la necessità di "Promuovere ambienti pubblici, privati e lavorativi protetti da incidenti, violenza e da altre conseguenze negative derivanti dal consumo di bevande alcoliche;" l' European Alcohol Action Plan 2000-2004 contenuto nell'HEALTH 21, dell'OMS, tra gli Obiettivi Generali evidenzia la necessità di "Ridurre i rischi di problemi alcolcorrelati che possono verificarsi in una serie di ambienti quali la casa, il luogo di lavoro, la comunità o ambienti in cui l'alcol viene consumato." Inoltre la legge 125/01 denominata Legge Quadro in materia di alcol e problemi alcol correlati stabilisce all'art.15 La pericolosità dell'alcol rispetto alla salute e all'incolumità dei lavoratori e ne stabilisce il divieto di consumo in quelle attività che sono riconosciute a elevato rischio di infortunio. Il successivo decreto di regolamento del 2003 indica le categorie di lavoratori per cui vige il divieto di assunzione e somministrazione di alcol. Il corso mira a formare e sensibilizzare medici e figure della sicurezza sui rischi correlati al consumo di bevande alcoliche in relazione alle attività lavorative svolte, e sulle misure di prevenzione protezione e recupero che possono essere messe in atto, in un'ottica di rete sanitaria